Missione del progetto

L’idea del progetto nasce dalla volontà di far evolvere ed ampliare i risultati del progetto InPista realizzato con il contributo finanziario della Regione Toscana.

 

Dalle esperienze maturate sul campo sta emergendo in modo sempre più chiaro la necessità di predisporre per la sanità, ed in particolare per quella territoriale, strumenti di supporto sia alla pianificazione e gestione sistematica di interventi coerenti con la storia clinica dei pazienti sia al monitoraggio e controllo delle attività di prevenzione e di intervento sanitario erogate sul territorio.

Le attività di monitoraggio e controllo, in particolare, sono indispensabili per verificare il rispetto della pianificazione e l’aderenza degli interventi alle linee guida per le diverse patologie nonché al fine di rilevare nell'applicazione concreta degli interventi eventuali scostamenti dalla pianificazione e dalle linee guida di pianificazione e di intervento. La realizzazione di questi strumenti è avvertita dagli operatori del settore come una condizione necessaria al fine di poter erogare servizi che ottimizzino l’efficacia, la tempestività e la rispondenza dell’offerta di prevenzione e di intervento ai bisogni di salute dei cittadini.

 

Il raggiungimento di questi obiettivi presuppone che, sul fronte della gestione, monitoraggio e controllo degli interventi venga messo a disposizione degli operatori sanitari un nuovo modello di gestione degli interventi sul territorio, orientato anche verso la medicina preventiva, ed uno e-health center in grado di innovare le modalità di monitoraggio (gestione delle attività di tele monitoraggio, telesoccorso, teleconsulto e life style monitoring).

 

Gli Strumenti Necessari

Per quanto riguarda i responsabili della pianificazione ottimale degli interventi, sia che operino nell’ambito delle strutture sanitarie ed ospedaliere, sia che operino sul territorio, è necessario mettere a disposizione strumenti di advanced data analysis che, elevando il livello qualitativo e quantitativo di sfruttamento del patrimonio informativo sanitario disponibile nei Document Repository aziendali, consentano loro di definire protocolli di monitoraggio delle principali patologie e di pianificare iniziative di prevenzione ed intervento aggiornate e adeguate alla storia clinica del paziente.

Gli strumenti di data analysis forniscono risultati meglio utilizzabili, sia in ambito clinico che sul territorio, se sono proposti ai decisori tramite ambienti avanzati multidisplay che supportino in maniera naturale e collaborativa l'accesso, l'elaborazione, l'analisi, l’annotazione e la manipolazione di informazioni multimediali (testi, grafici, immagini ed oggetti 3D).

 

Per quel che riguarda i pazienti assistiti presso il proprio domicilio è necessario fornire assistenza domiciliare approfondita, continua e costante, ove necessario strumentando le loro abitazioni con gateway e dispositivi avanzati di raccolta e trasmissione dati. Ciò è necessario specialmente in zone disagiate dove per le abitazioni non esiste copertura e richiede l'impiego di meccanismi di smart routing e di sensoristica medica specifica per le diverse patologie.

L’inclusione di gateway portatili in grado di interfacciarsi con la sensoristica medica permette inoltre di estendere la copertura del sistema anche a scenari di tipo outdoor.

 

Le origini

Il progetto RIS riunisce le imprese e gli organismi di ricerca più impegnati in Toscana nel settori tecnologico e di mercato della ICT applicata alla sanità, ed ha l’ambizione di porsi come iniziativa di riferimento per la Regione Toscana per la ricerca e la sperimentazione di soluzioni tecnologiche innovative in quest'ambito.

Tra le aziende proponenti ve ne sono due (Codices e Caribel, quest'ultima confluita poi in Insiel Mercato) che fanno parte di gruppi internazionali di grandi dimensioni (NoemaLife e Ital-TBS) e due Medie imprese (TDNT e SECO) che, operando sul mercato internazionale, metteranno a disposizione di tutte le aziende proponenti i loro canali di vendita per veicolare sul mercato Italiano, Europeo e mondiale i prodotti che saranno sviluppati a seguito dei risultati conseguiti nella ricerca.

 

Nel progetto InPista le due aziende Insiel Mercato e Codices avevano inteso rafforzare la loro capacità di offerta e contribuire al consolidamento degli standard esistenti nei rispettivi mercati di riferimento, con particolare riferimento all'assistenza territoriale ed all'integrazione applicativa. Obiettivo principale del progetto InPista, infatti, è stato il consolidamento e l'estensione di standard di supporto all'interoperabilità semantica tra sistemi informativi sociosanitari, settore nel quale il progetto ha portato all’analisi ed alla definizione di un dominio HL7 V3 per una parte dei servizi di assistenza socio-sanitaria (sottoposto ad HL7 Italia), nonché alla definizione e progettazione di una prima versione prototipale di un sistema distribuito per la gestione di terminologie sanitarie, prerequisito indispensabile per implementare la cooperazione applicativa tra sistemi socio-sanitari.

Questi due risultati forniscono un utile supporto tecnologico alla evoluzione della sanità moderna che sta progressivamente spostando le sue direzioni di intervento sanitario da una parte dall’ospedale al territorio e dalla medicina ex post alla medicina preventiva o di iniziativa e dall’altra verso il miglioramento delle funzioni e dei servizi sanitari tramite la diffusione di strumenti di cooperazione applicativa e di interoperabilità semantica nella sanità.

 

Il progetto RIS prosegue logicamente detto percorso ed ha lo scopo di consentire un ulteriore importante passo avanti nelle stesse direzioni di sviluppo, intervenendo sistematicamente nelle differenti aree della sanità in cui è possibile attuare strategie di ottimizzazione e di innovazione rispetto all’attuale stato dell’arte. Le aziende coinvolte nel progetto, tutte altamente specializzate ed in grado di fornire soluzioni tecnologiche complementari rispetto alla complessità del problema da affrontare,

  • hanno maturato una significativa esperienza nella realizzazione e nella integrazione di sistemi informativi di supporto alle attività cliniche e sociosanitarie, con particolare riferimento al territorio
  • hanno applicato tecnologie di base avanzate, utili al progetto e ad altri settori del mercato, ed intendono estendere le loro capacità di intervento al settore della sanità.

 

Por Creo Loghi
Progetto RIS