Obiettivo 3

Sottosistema di acquisizione e trasmissione dati

L’Obiettivo Operativo 3 avrà inizio al mese M3 del progetto e si concluderà al mese M21 del progetto. A partire dall’analisi dello stato dell’arte, l’individuazione dell’architettura di massima del sistema RIS e delle interfacce tra le sue componenti condotte durante l’Obiettivo Operativo 1, l’Obiettivo Operativo 3 ha lo scopo di riprendere ed estendere la definizione dell’architettura limitatamente al sotto-sistema di acquisizione e trasmissione dati. Il focus di questo Obiettivo Operativo è dunque il sotto-sistema periferico, fornito all’utilizzatore finale, a cui è affidato il compito misurare, elaborare e trasmettere verso l’e-health center tutte le informazioni necessarie alla gestione integrata delle funzionalità di telemedicina, telesoccorso, teleconsulto e lifestyle monitoring. In tale sotto-sistema sono tre le componenti principali che possono essere individuate: (i) modulo di sensing (sensoristica), (ii) modulo di acquisizione ed elaborazione dati, (iii) modulo di smart routing e trasmissione. Il modulo di acquisizione ed elaborazione dovrà avere la funzione primaria di acquisire elaborare e ritrasmettere i dati verso l’health center, ma non meno importante la possibilità di rendere bidirezionale la comunicazione tra l’health center e l’assistito, permettendo cosi al gestore di dare feedback verso l’assistito. Infine, dato che il modulo di acquisizione ed elaborazione potrà esserre installato presso una utenza ampiamente diversificata come età e grado di istruzione, tra i i requisiti dovrà avere quello di essere poco invasivo e mascherare la tecnologia in esso contenuta, consentendo all’utente un facile approccio privo di barriere e pregiudizi. Il modulo di smart routing e trasmissione avrà lo scopo di rendere disponibile al modulo di trasmissione dei dati la rete. Si procederà con lo studio di un sistema automatico di gestione intelligente dell’instradamento (smart routing) in grado di scegliere sempre la migliore soluzione di connettività wireless disponibile (satellitare e/o terrestre, comprese le reti wifi e 3,4G). Tale sistema permette di garantire simultaneamente le prestazioni nominali dei singoli collegamenti trasmissivi (“throughput”, latenze, ecc.) ed il rispetto di alcuni parametri definibili dall’utente (ad esempio l’esistenza di eventuali fasce orarie di disponibilità o la convenienza di alcuni collegamenti, l’esigenza di aumentare l’affidabilità e la disponibilità del sistema grazie ad una molteplicità di possibilità di connessioni alternative, etc.). In accordo con i risultati prodotti nell’Obiettivi Operativo 1 verranno espansi i requisiti utente e sistema di questi tre moduli. Quindi verrà definita un’architettura dettagliata del sotto-sistema periferico con particolare attenzione alle interfacce tra i moduli ed i vari moduli verranno implementati. Per finire ciascun modulo verrà verificato sia come componente assestante ed il test di integrazione attesterà il corretto funzionamento end-to-end.

 

Risultati Attesi: deliverable e milestones

Il risultato atteso dall’obiettivo è il completamento dell’attività di ricerca del sotto sistema periferico (elemento dell’architettura integrata del progetto) a cui è affidato il compito misurare, elaborare e trasmettere verso l’e-health center tutte le informazioni. In particolare il risultato atteso è la valutazione integrata delle tre componenti principali che sono: (i) modulo di sensing (sensoristica), (ii) modulo di acquisizione ed elaborazione dati, (iii) modulo di smart routing e trasmissione.

Come risultati dell’obiettivo quindi si avranno :

• La specifica dei requisiti del sotto-sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati con un dettaglio per i tre elementi distinto e una sezione riguardante i requisiti di interfaccia tra gli stessi.

• La definizione dell’architettura del sotto-sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati con il dettaglio dei tre elementi e la specifica delle interfacce tra di essi e con gli altri elementi del sistema integrato (ehealth Center)

• Integrazione di tutti gli elementi prototipali e di ricerca in una piattaforma di validazione i per la fase di Validazione e per gli scopi dell’OR5

• Piano di validazione Validazione e verifica funzionale delle singole componenti di sotto-sistema con i report allegati.

Por Creo Loghi
Progetto RIS